Come aumentare il tasso di conversione in un ecommerce

No Comments

Non è un segreto che l’obiettivo primario dei proprietari di ecommerce, sia in Italia che nel mondo, sia sempre e solo uno: generare vendite.

Lavorando su Internet, in relazione all’ecommerce, spesso si sente parlare di tasso di conversione, ossia la percentuale di traffico che effettua una determinata azione o conversione.

A seconda della strategia di marketing, si può far riferimento non solo all’acquisto, ma a tanti altri obiettivi come l’iscrizione alla newsletter, la condivisione sui social network e molto altro.

Dal lato pratico potrebbe sorgere una domanda: qual è un buon tasso di conversione?

Tasso di conversione ottimale

Questo rapporto tra numero totale di vendite e numero di visitatori dipende dalla nicchia di mercato, dal prodotto e da molte altre variabili.

Infatti, oltre all’argomento, sussiste un’influenza diretta in base al tipo di device utilizzato (smartphone, tablet o Desktop), ma anche alla fonte del traffico e alla relativa geolocalizzazione.

Per chiarire il punto con un caso molto pratico, consideriamo un negozio online che genera in un mese circa 100 vendite con un traffico di 10000 persone e conseguentemente con un tasso di conversione pari all’1%.

Andando più nello specifico, si potrebbe scoprire che ben 15 di questi acquisti sono generati da utenti di Milano con accesso Desktop.

Considerando il traffico di utenti milanesi con piattaforma non mobile pari a 150 unità, se ne conclude che il relativo tasso di conversione è del 10%, ossia 10 volte maggiore del valore medio.

Secondo le ricerche per il 2018 di Compass.co, i migliori tassi di conversione si ottengono da traffico di tipo email newsletter oppure referral, ossia da links di altri siti, mentre la fonte più scarsa sono i social networks.

Per dare dei numeri concreti, il tasso di conversione medio sta nel range dell’1-4% con punte fino ad oltre il 10% per particolari fonti di traffico e i ribassi si spingono fino allo 0,2% per alcuni social networks.

Come già spiegato, queste percentuali variano in base a moltissimi fattori ed è sempre e comunque consigliabile effettuare delle ottimizzazioni sulla pagina del sito per cercare di fare CRO o Conversion Rate Optimization.

fonte . it.shopify.com

About us and this blog

We are a digital marketing company with a focus on helping our customers achieve great results across several key areas.

Request a free quote

We offer professional SEO services that help websites increase their organic search score drastically in order to compete for the highest rankings even when it comes to highly competitive keywords.

Subscribe to our newsletter!

More from our blog

See all posts

Leave a Comment